Lavoratori tartassati. Il peso fiscale in Italia arriva quasi al 50%. La media nei Paesi dell’Ocse è pari al 36,1%

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

In attesa che la flat tax arrivi ad alleggerire il peso delle tasse sulle famiglie, l’Italia resta dei Paesi industrializzati dove i lavoratori dipendenti sono maggiormente schiacciati dal peso del fisco e dei contributi. Per l’ennesimo anno, l’Ocse certifica come il cuneo fiscale sul lavoro dipendente in Italia sia tra i più alti dell’organizzazione: secondo, solo alla Francia, per le famiglie monoreddito e terzo, dopo Belgio e Germania, per i single. Il cuneo per i nuclei familiari con due figli nei quali lavora solo una persona è pari al 39,1% a fronte di una media Ocse del 26,6%. Se si guarda invece ai lavoratori single, l’Italia è al 47,9%, percentuale in aumento di 0,2 punti rispetto al 2017 e che si confronta con una media Ocse decisamente inferiore, pari al 36,1%, peraltro in calo rispetto al 2018.