Le Borse europee tirano il fiato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

L’Europa dei mercati azionari si prende una pausa dopo l’effetto Draghi che ieri aveva spinto i listini. Il presidente della Bce aveva annunciato nuova liquidita’ per rilanciare i crediti a imprese e famiglie oltre a ribadire la disponibilita’ a usare ogni arma per combattere la bassa inflazione. Dopo la positiva reazione di ieri, gli indici correggono il tiro in avvio: a Milano il Ftse Mib cede lo 0,34%, poco sotto la parita’ gli altri listini. Sottotono le banche a cominciare da Unicredit (-1,4%) e da Intesa Sanpaolo (-0,9%). Tengono banco ancora le indiscrezioni su Saipem (+0,9%) e Mediaset (+0,4%): la prima e’ sostenuta dai rumors di contatti in corso per la vendita della quota Eni, la seconda dall’imminente accordo per l’uscita dalla pay-tv spagnola D+

Sul mercato valutario, euro stabile a 1,3610 (1,3609 ieri)) ma flette sullo yen a 138,84 (139,09). Dollaro/yen a 102,06 dai 101,20 di ieri. Petrolio in calo dello 0,08% nel contratto agosto del Wti a 103,98 dollari al barile

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le nomine per tutte le stagioni

Evitando le buche più dure – vedi le parole gravissime del sottosegretario Durigon – Draghi si tiene buono il Parlamento fotocopiando senza il fuoco di sbarramento visto con Conte la stessa prudenza sulla pandemia del suo predecessore. Merito di una situazione sanitaria che migliora, ma

Continua »
TV E MEDIA