Le carceri italiane sono le più sovraffollate dell’Ue. L’ultimo rapporto di Antigone: in un anno oltre 1.700 detenuti in più

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Le carceri italiane sono le più sovraffollate dell’Unione europea. Ad affermarlo è il nuovo rapporto dell’associazione Antigone, “Numeri e criticità delle carceri italiane nell’estate 2019”. Al 30 giugno 2019 i detenuti presenti nelle 190 carceri italiane erano 60.522. Negli ultimi sei mesi sono cresciuti di 867 unità e di 1.763 nell’ultimo anno. Se dovesse continuare così, in quattro anni l’Italia si ritroverà nella situazione che produsse la condanna da parte della Corte Europea dei Diritti Umani nel 2013. Il tasso di sovraffollamento è del 119,8%, il più alto nell’area dell’Ue, seguito da quello in Ungheria e Francia. E ci sono casi limite, come spiega il rapporto. A Como, Brescia, Larino e Taranto il tasso di affollamento è del 200%, ossia vivono due detenuti dove c’è posto per uno solo.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I finti miracoli di Gualtieri

Facciamolo santo subito. E visti gli ultimi miracoli, mettiamolo tra i beati che contano, minimo minimo alla destra del Padre. A Roberto Gualtieri, d’altra parte, i prodigi vengono così, naturali. Prendiamo la sporcizia di Roma. Aveva promesso una pulizia straordinaria a dicembre, e puntualmente il

Continua »
TV E MEDIA