Le immagini inedite del crollo del Ponte Morandi. Per la Procura di Genova si vede il cedimento dello strallo sulla pila a causa dei cavi corrosi / Il video

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

E’ stato diffuso questa mattina dalla Guardia di Finanza il video inedito, finora secretato, del crollo della pila 9 del Ponte Morandi, avvenuto il 14 agosto 2018 causando la morte di 43 persone. Le immagini sono state riprese da una delle telecamere di sicurezza dell’azienda “Ferrometal”. Secondo gli investigatori del I Gruppo della Guardia di Finanza di Genova, che avevano sequestrato il video all’indomani del crollo, le immagini dimostrano il “cedimento dello strallo sulla pila”, in particolare quello a sud ovest.

La rottura, sempre secondo gli inquirenti sarebbe stata “determinata dalla corrosione dei cavi interni”. Dalle immagini si vede la sommità della pila 9 che si stacca e l’intera struttura (impalcato, piloni e i tiranti) che, prima di collassare, si gira su se stessa. Il crollo viene preceduto da una forte raffica di vento. Secondo i consulenti tecnici della società Autostrade il video “non chiarisce le cause del crollo”. Aspi sostiene che le immagini mostrano “la cinematica del cedimento, ma il video non inquadra tutti i componenti essenziali del ponte”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA