Le lobby del gioco d’azzardo paghino la tassa da 500 milioni. Lo schiaffo del Tar del Lazio alle concessionarie di slot e vlt

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Schiaffo del Tar del Lazio alle lobby del gioco d’azzardo che chiedevano la sospensiva per il pagamento della seconda tranche da 300 milioni prevista dalla legge di Stabilità 2015. Le concessionarie di slot e vlt dovranno saldare i pagamenti entro il 31 ottobre. La legge di Stabilità 2015 impone il versamento annuale, per 5 anni, di 500 milioni da parte della filiera degli apparecchi come riduzione degli aggi per gli operatori. Per i giudici del Tar la riduzione dei compensi non incide sull’equilibrio economico delle società ricorrenti. Respinta anche la richiesta di rinvio alla Consulta. Intanto sul possibile aumento delle sale gioco interviene il premier, Matteo Renzi: “Ridurremo a 15mila i punti gioco. E le macchinette nei bar da 6mila a mille”. Lobby permettendo.