Le prime pagine del 1 agosto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

La Notizia. In apertura: “Renzi non è Cesare. Ma il Senato lo pugnala nello stesso modo”. L’editoriale di Gaetano Pedullà: “L’Italia affonda giocando al canguro”. Sotto l’apertura: “Anche Padoan è pessimista. Non resta che un’altra manovra”. A destra: “Tributi locali. Spreco infinito. L’Anci tenta l’ennesima gara”. A destra: “Alla faccia della tregua. Israele chiama altri riservisti”.

Il Corriere della Sera. In apertura: “Tagli e riforme, Renzi reagisce”. Sotto: “Le ragioni (rivelate) di un licenziamento”. Editoriale di Giuseppe De Rita: “Non farsene una ragione”. Di spalla: “Perché è complicato assumere una ragazza?”. In taglio medio: “Gli integralisti in Libia conquistano Bengasi ‘Ora emirato islamico'”.

La Repubblica. In apertura: “Governo battuto, è caos al Senato. Renzi sfida Juncker: Mogherini alla Ue”. Sotto: “Chi ha svuotato la spending review”. Di spalla: “Il muro di Israele e i ragazzi con le fionde”. Sotto: “Europa in guerra tra Gaza e l’Ucraina”.

La Stampa. In apertura: “Renzi scarica i ‘tecnici’. E finisce sotto in Senato”. Taglio alto: “L’Argentina prova a scongiurare il crac” e “Via libera del Coni. Tavecchio va avanti. Al centro con foto: “I cinesi liberi di trasferirsi in città”.

Il Sole 24 Ore. In apertura: “Argentina, bond in default si tratta per evitare il crack”. In taglio “Renzi ‘liquida’ Cottarelli. Padoan: l’economia va peggio”. L’editoriale di Alberto Orioli: “Se il lavoro esclude gli ‘azionisti del futuro’ “. Di spalla: “Riforme, governo battuto al Senato. Il premier: Italicum bis”.

Il Messaggero. In apertura: “Pensioni, uscite più flessibili”. Editoriale di Oscar Giannino: “La scommessa sui conti e la ripresa che non c’è”. Al centro, fotonotizia: “Libia caos, allarme degli 007: rischio kamikaze con gli aerei”. In taglio medio: “Bagarre Senato, governo battuto. Renzi: ‘Non è il remake di Prodi'”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Per la sinistra dei Tafazzi non c’è cura

Inutile nascondersi dietro alibi o rimpianti: il vaccino per il Covid l’hanno trovato ma per l’autolesionismo della Sinistra non c’è cura. A destra, dove Salvini e Meloni non si parlano e Forza Italia ormai ha poco da dire, come al solito si presenteranno con candidati

Continua »
TV E MEDIA