Le prime pagine del 17 luglio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

La Notizia. In apertura: “I poliziotti restano in mutande”. L’editoriale di Gaetano Pedullà: “La vergognosa fuga dei colossi italiani”. In alto: “C’è turbolenza in Alitalia, la Cgil non sale a bordo”. In alto: “Israele alza il tiro, uccisi bambini che giocavano in spiaggia”. A sinistra: “Renzi sfida Angela Merkel, la Mogherini non si tocca”.

Il Corriere della Sera. In apertura: “Caso italiano al vertice Ue”. Sopra l’apertura con foto: “Missile sulla spiaggia: morti 4 bambini a Gaza”.L’editoriale di Michele Salvati: “La disciplina della verità”.

La Repubblica. In apertura: “Il Pse dice sì alla Mogherini ma è stallo sulle nomine”. Accanto con foto: “Bombe sui bimbi in spiaggia Israele prepara l’invasione”. In basso sotto l’apertura: “‘Tutta l’Italia può essere spiata’ il rapporto segreto sulla nostra privacy”.

La Stampa.In apertura: “Nomine Ue, non c’è l’intesa”. Taglio alto: “Gaza, quattro bambini uccisi in spiaggia dalle bombe israeliane”. Al centro con foto: “Allegri: ‘con me la Juve resterà in alto'”

Il Fatto Quotidiano. In apertura: “Stop alla Mogherini: Renzi sbatte la faccia sull’Europa”. L’editoriale di Marco Travaglio: “Quando Renzi era Renzi”. Sotto l’apertura: “Già 20mila firme per la Democrazia”. In basso: “Gaza, 4 bimbi uccisi dalle bombe israeliane. Oggi tregua di 6 ore”.

Il Sole 24 Ore. In apertura: “L’ingorgo alle Camere mette a rischio le riforme”.L’editoriale di Fabrizio Forquet: “L’impeto senza metodo non realizza il cambiamento”. Sotto l’apertura: “Gtech conquista Las Vegas”.

Il Messaggero. In apertura: “Scontro sulle riforme, paralisi Ue”. Al centro: “Gaza, bombe sulla spiaggia: morti quattro bimbi”. A lato: “Le violenze ultrà, 4 romanisti indagati per la morte di Ciro ”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA