L’Egitto se ne frega di Zaki e dell’Italia. I giudici del Cairo non liberano lo studente dell’Università di Bologna: custodia cautelare rinnovata di altri 45 giorni

dalla Redazione
Cronaca

Patrick Zaky resta in carcere. La custodia cautelare dello studente egiziano dell’Università di Bologna è stata rinnovata di altri 45 giorni. Lo ha riferito una sua legale, Hoda Nasrallahda. Zaky è da oltre cinque mesi in carcere in Egitto, accusato di propaganda sovversiva.

Il ricercatore 28enne è detenuto nel carcere di Tora, ieri è comparso davanti al Tribunale penale che oggi ha deciso sulla sua detenzione. In carcere dal 7 febbraio, preso in consegna all’aeroporto, la detenzione preventiva già stata prorogata già una prima volta in attesa di ulteriori indagini.