L’Europa approva il primo vaccino contro la malaria. Un traguardo che si pensava irraggiungibile vista la capacità del parassita di addattarsi ai farmaci

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

I numeri relativi alle morti causate dalla malaria riescono a dare la percezione di un tragedia pantagruelica: un dramma più silenzioso del ronzio di una zanzara, ma che provoca circa 600mila morti l’anno e, di questi, oltre 400mila sono bambini. Ma dopo decenni di ricerca e oltre trenta differenti ricerche, l’Ema (l’Agenzia Europea del Farmaco) ha approvato la commercializzazione del primo vaccino al mondo diretto contro la malaria. Attenzione però a non cantare vittoria: il vaccino per ora verrà somministrato nei piccoli che vivono nelle zone a rischio e dovrà essere affiancato alle classiche misure per evitare le punture di zanzara. Insomma, un traguardo che si pensava irraggiungibile, vista la capacità del parassita nell’adattarsi ai farmaci.