Liguria, minacce a Toti sulle vetrate del Consiglio regionale. E Gasparri ne spara una delle sue: “Controllate non sia sbarcato a Genova Varoufakis…”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Minacce al governatore della Liguria, Giovanni Toti. Una serie di scritte minacciose firmate con la A cerchiata sono state trovate sulla vetrata esterna da cui si accede all’aula del Consiglio regionale a Genova. Sono scattate le indagini e gli inquirenti sperano di trovare elementi utili dalle telecamere di sorveglianza. Solidarietà è stata espressa a Toti da numerosi esponenti. Tra i commenti solidali emerge quello di Gasparri, già finito nel mirino della critica e reputato di cattivo gusto: “Sono solidale con Toti oggetto di scritte minacciose. Visto che da giovane Tsipras partecipò al violento G8 di Genova, e ancora oggi se ne vedono le conseguenze, Toti controlli se sia sbarcato a Genova un motociclista greco che fino a qualche ora fa diceva di essere ministro e numero due di Tsipras. Uno come quello può finire giusto a fare scritte da comunisti con i centri sociali”.