L’insostenibile pesantezza del debito pubblico

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sale ancora il debito pubblico.
Secondo Bankitalia il debito delle amministrazioni pubbliche è aumentato di 17,5 miliardi in febbraio. Ha raggiunto così  un nuovo massimo storico: 2.107,2 miliardi.

L’incremento riflette per 10,7 miliardi il fabbisogno delle amministrazioni pubbliche e per 6,8 miliardi l’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro (pari a fine febbraio a 64,8 miliardi, 49,6 a febbraio del 2013); l’emissione di titoli sopra la pari ha operato in senso opposto per 0,1 miliardi.
Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle amministrazioni centrali è aumentato di 19 miliardi, quello delle mmministrazioni locali è diminuito di 1,5 miliardi.
Per quanto riguarda le entrate tributarie si può forse sorridere Le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari in febbraio a 27,3 miliardi, lievemente superiori al valore registrato nello stesso mese del 2013 (27 miliardi).

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA