L’Isis decapita l’ostaggio inglese Henning

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’Isis ha annunciato di aver decapitato Alan Henning, rapito in Siria nel dicembre scorso. I miliziani jihadisti hanno diffuso un video in cui si mostra l’ostaggio, vestito la stessa t-shirt arancione che avevano gli altri prigionieri uccisi. Il boia, che dalle immagini e dalla voce sembra “Johnny il jihadista”, annuncia che a breve sarà ucciso un altro ostaggio.

Nei giorni scorsi la moglie di Alan Henning, Barbara, aveva rivolto uno straziante appello all’Isis affinché liberasse il marito 47enne e padre di due figli attraverso le telecamere della Bbc: «Chiedo allo Stato islamico, per favore liberatelo, abbiamo bisogno che torni a casa».