L’Isis mira alla Russia. I jihadisti pubblicano un video con minacce a Putin: “porteremo la jihad a Mosca”

dalla Redazione
Mondo

L’Isis minaccia il presidente russo Vladimir Putin e chiede ai propri combattenti di portare la jihad in Russia. Questo, in sintesi, il messaggio lanciato dai jihadisti al Cremlino.

È quanto infatti riportano alcuni media. Nel filmato, la cui autenticità non è stata ancora confermata, un uomo a viso coperto che guida un’auto nel deserto urla: “Ascolta Putin, verremo in Russia e vi uccideremo nelle vostre case. (…) Oh fratelli, conducete la jihad e uccideteli e combatteteli”.

Il link del video è stato caricato su un account Telegram usato dai terroristi. Il video mostra anche degli uomini armati che attaccano veicoli blindati e tende, e raccolgono armi nel deserto. Secondo i sottotitoli si tratterebbe di un’azione avvenuta ad Akashat, nella provincia irachena di Anbar. Nelle ultime immagini del video si vedono poi due jihadisti a volto coperto in auto. Quello che è alla guida incoraggia i sostenitori del gruppo a compiere attacchi sul suolo russo, con minacce personali al presidente Putin.

Recentemente Russia e Usa hanno iniziato a trattare per raggiungere un maggior livello di cooperazione contro l’Isis e altri gruppi terroristici a livello militare e di servizi segreti.