Listini cauti prima dei dati macroeconomici

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’Europa dei mercati azionari apre con cautela l’ultima seduta settimanale attendendo riscontri dal ricco calendario di dati macroeconomici e di indicatori sulle prospettive dell’economia (inflazione tedesca, Pil britannico, fiducia consumatori e sentiment dell’economia nell’eurozona). I principali indici viaggiano appena sopra la parita’, Milano segna +0,14% nel Ftse Mib e +0,13% nel Ftse All Share. Tra le blue chip svetta Mediaset (+4%) grazie alla soluzione del caso Serie A: per i campionati 2015-18 il gruppo di Cologno Monzese si e’ assicurato i match delle principali squadre sul digitale terrestre ma pagando 370 milioni annui, decisamente di piu’ di quanto sborsato negli ultimi anni. Bene Tenaris (+1%) ed Eni (+0,6%). In sofferenza le popolari. Recupera mezzo punto percentuale Mps nell’ultimo giorno dell’aumento di capitale

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra i 5S e il ponte

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA