Listini positivi dopo la riunione Fed, Piazza Affari chiude la giornata con +0,85%

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Segno più per Piazza Affari e le Borse europee all’indomani della riunione della Fed che ha rispettato le attese del mercato lasciando invariati i tassi e riducendo di altri 10 miliardi di dollari gli acquisti mensili di stimolo all’economia. Gli indici europei chiudono però sotto i massimi di giornata, complice anche l’andamento debole di Wall Street. A Milano il Ftse Mib archivia la giornata in progresso dello 0,85% mentre il Ftse All Share sale dello 0,78%. Un altro scivolone per Mps (-14,57%) sempre molto volatile mentre è in corso l’aumento di capitale da 5 miliardi. Male anche la Bper (-4,17%) in attesa dei dettagli dell’aumento che partirà lunedì.

Guida i rialzi Finmeccanica (+3,91%): gli analisti apprezzano il possibile riassetto delle societa’ operative dentro la capogruppo cosi’ come la volonta’ del gruppo di avere una strategia separata su AnsaldoBreda. Bene anche Mediolanum (+3,12%) ed Eni (+2,56%) con i petroliferi. A fine giornata spread a 159 punti base.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA