Listini cauti in attesa della Bce, Milano +0,13%

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Parte all’insegna della cautela l’ultima seduta del mese per le Borse europee, con gli investitori che preferiscono restare fermi in attesa della riunione della Bce del prossimo 5 giugno, in cui dovrebbero essere approvate nuove misure espansive.

Milano fa meglio del resto d’Europa, dopo essere stata piu’ penalizzata ieri: il Ftse Mib sale di uno 0,13% e il Ftse All Share di uno 0,17%. Perde terreno Parigi (-0,44%), resta ferma Francoforte (+0,01%) mentre Londra segna un calo dello 0,18%. In lieve calo in avvio lo spread, a 163 punti base. Sull’azionario milanese cede lo 0,7% Unicredit dopo il taglio di outlook sul rating a lungo termine da parte di Moody’s a negativo da stabile, mentre in cima al listino si piazza Autogrill (+1,09%) ben impostata dopo le buone previsioni sull’andamento del secondo trimestre. Sale dell’1% anche Atlantia dopo il via libera del Senato francese alla regolarita’ del contratto Ecomouv. In lieve rialzo dello 0,32% la Popolare dell’Etruria e del Lazio ormai vicina al prezzo dell’Opa da 1 euro della Popolare Vicenza