Lo smart working per il ministro Dadone è irreversibile. La Pubblica amministrazione nell’emergenza sta vivendo una svolta epocale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Ormai è chiaro che l’emergenza sta rivoluzionando la nostra vita. Cambiamenti che non hanno risparmiato la Pubblica amministrazione che sta vivendo una svolta epocale come spiegato dal ministro della Pa, Fabiana Dadone (nella foto), secondo cui: “Nell’immediato si fa fronte all’emergenza, ma intanto si costruisce via via un patrimonio che rimarrà”. Secondo la grillina questa è “l’Italia che reagisce, l’Italia che si organizza, l’Italia che guarda al futuro e si muove verso di esso con lungimiranza, passione e dedizione. L’Italia smart, quella che ci piace” e dentro la quale “sia il settore privato che il pubblico stanno recependo regole e indicazioni giunte dal ministero del Lavoro e dalla Funzione pubblica” avviando o rafforzando progetti di smart working mai visti prima.
L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Garantisti con tutti tranne che con Grillo

Se pensate che la bava alla bocca dei peggio giustizialisti sia vergognosa date prima un’occhiata al veleno dei meglio garantisti, di destra e di sinistra, difensori a oltranza della nipote di Mubarak e sostenitori di partiti dove più delinquenti arrestano più ne arrivano, e non

Continua »
TV E MEDIA