Lo spread scende ancora: apertura a 187,50

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

La discesa dello spread non si ferma più. Nelle prime contrattazioni, lo spread tra Btp decennali e omologhi tedeschi apre a 187,50 punti, il minimo dal gennaio 2011, contro quota 189 della chiusura di ieri. Il rendimento aggiorna al 3,54%, il minimo dal 2006. Il differenziale Bonos/Bund entra nel mirino dell’Italia a 184 punti, con un tasso del 3,50%. I mercati in questi giorni hanno premiato la prospettiva del governo Renzi e gli investitori hanno scommesso sui titoli periferici, i cui rendimenti restano appetibili e relativamente sicuri.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA