Lucia Menghini, l’incidente in Giordania della campionessa di Reazione a catena: com’è morta e chi era?

Lucia Menghini
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Lucia Menghini è una ragazza, originaria di Foligno, che è stata protagonista nel programma di Reazione a catena. Purtroppo una vacanza in Giordania le è stata fatale a causa di un incidente stradale.

Lucia Menghini, l’incidente in Giordania: com’è morta

Lucia Menghini era in vacanza in Giordania con due sue amiche(Cristina e Marta), quando un incidente in auto le è stato fatale. L’auto su cui viaggiavano si sarebbe scontrata con un furgone. Lucia era seduta sui sedili posteriore e non ha avuto scampo. Dovevano rientrare in Italia domenica 10 aprile ma purtroppo la vita di Lucia si è spenta prima di poter continuare i suoi studi in Medicina.

Secondo le notizie che sono arrivate dalla Giordania, Lucia sarebbe morta sul colpo. Le sue due amiche sono rimaste ferite e sarebbero in terapia intensiva. Avrebbero subito entrambe un trauma cranico. I suoi genitori sono subito partiti con un volo da Bologna per raggiungere le altre due amiche della loro figlia. Saputo la terribile notizia, venerdì 9 aprile, a Foligno, città natale di Lucia, c’è stata una veglia di preghiera nella chiesa di San Paolo, a poche centinaia di metri da dove abitava la 31enne con la famiglia.

Chi era la campionessa di Reazione a catena

Lucia Menghini era una specializzanda in Anestesia ed ex concorrente della trasmissione tv Reazione a Catena. Nata a Foligno, 31 anni, stava terminando gli studi per diventare medico anestetista. Dopo la notizia, è arrivato un messaggio di cordoglio dalla responsabile della struttura complessa di Anestesia e Rianimazione del San Matteo degli Infermi di Spoleto, Marina Vissani, sconvolta per l’accaduta: «Una ragazza solare, sempre disponibile, con una grande passione per il lavoro, senso di appartenenza, dedizione, professionalità. La dottoressa Menghini ha iniziato il tirocinio da noi a gennaio era specializzanda del primo anno. Si è subito distinta per la sua preparazione, sobrietà e dedizione ai pazienti. Aveva grande desiderio di apprendere le tecniche anestesiogiche e si era subito integrata con il personale di sala operatoria. Ricordiamo con affetto il suo dolce sorriso, i suoi modi gentili e garbati e i grandi occhi azzurri».

Lucia, nel programma Reazione a catena, giocava in squadra con le sue amiche Serena e Ilaria. Tutte insieme erano «Le Pignolette» perché tutte e tre «maniache della perfezione». Protagonista di tante puntate, Marco Liorni ha voluto ricordarla pubblicamente sia con un post su Instagram. “Ciao Lucia, riposa in pace. Siamo tutti sconvolti per la notizia della scomparsa in un incidente in Giordania di una ragazza che abbiamo avuto la fortuna di conoscere e apprezzare a Reazione a Catena, con le sue amiche e compagne di squadra, le Pignolette, protagoniste di tante puntate, di tante vittorie”. Infine: “Era una dottoressa aveva il sogno di diventare anestesista. Le nostre condoglianze alla sua famiglia, a chiunque le voleva bene”.