Lucifero non molla, anzi raddoppia. L’anticiclone africano resta sull’Italia. Attesi 17 bollini rossi per Ferragosto. Poi arriva la pioggia

Lucifero caldo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Lucifero non molla, anzi raddoppia. L’anticiclone africano, che ha già spinto la colonnina di mercurio oltre i 45 gradi in diverse regioni, dopo il picco di 48 gradi registrato mercoledì in Sicilia, insiste e si allarga in vista di Ferragosto facendo salire il numero delle città “bollino rosso” da 5 a 15 e poi a 17. Da venerdì sono previste, infatti, temperature roventi a Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Firenze, Frosinone, Latina, Palermo, Perugia, Rieti, Roma, Trieste e Viterbo.

Sabato, alla vigilia di Ferragosto, le temperature saranno ancora più estreme e i bollini rossi potrebbero diventeranno 17: oltre ad Ancona e Napoli, new entry nella lista, caldo e afa continueranno a martellare Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Firenze, Frosinone, Latina, Palermo, Perugia, Rieti, Roma, Trieste e Viterbo.

Il flusso di aria rovente africana si spinge, dunque, nuovamente verso l’Italia, dal Nord al Sud, causando un aumento delle temperature, soprattutto nella giornata di domenica. Questa volta, secondo gli esperti di 3Bmeteo, toccherà anche a buona parte del Nord, soprattutto le città di bassa pianura. Tra le più calde spicca ancora Terni con possibilità di superare i 40°. Caldo intenso anche a Foggia con 39° e a Padova con 38° o superiori, seguono a breve distanza Parma, Firenze, Benevento con 37-38° gradi.

Secondo gli esperti de ilMeteo.it, nel corso del fine settimana sulla Sicilia sudorientale si potrebbero toccare i 49-50 gradi. Clima rovente anche sul resto del Meridione con 39-42 gradi in Calabria, Puglia, Basilicata, Campania (casertano). Temperature massime, che almeno fino a Ferragosto, anche in Toscana, Lazio ed Emilia-Romagna, potrebbero rimanere attorno ai 39-40 gradi nelle zone interne (come a Firenze e Bologna), 38 a Roma, fino a 37 in Veneto e Lombardia, 35 in Piemonte e 32 in Liguria.

Poi, tra lunedì e martedì, le temperature dovrebbero abbassarsi complice, scrive ilMeteo.it, l’arrivo su tutta l’Italia “della classica Burrasca di Ferragosto, una vera e propria tempesta con temporali e calo termico generale di 12°C specie al Centro-Nord, ma anche al Sud”.