Maduro peggio di Chavez. In Venezuela estromesso il Parlamento, il presidente ha pieni poteri

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Venezuela è tutto nelle mani del presidente Nicolas Maduro. Il Parlamento, controllato dalle opposizioni, è stato difatti messo in fuorigioco da una sentenza del Tribunale Supremo di Giustizia. I giudici hanno sostenuto che si trova in una situazione di ribellioni, che danneggia la situazione economica del Paese, già in profonda crisi.

“Finché persisterà una situazione di ribellione e oltraggio nell’Assemblea Nazionale, l’Alta Corte farà in modo che i poteri parlamentari siano esercitati direttamente dalla Sala Costituzionale o da qualsiasi organo che essa disponga per garantire lo Stato di diritto”, si legge nella sentenza. La decisione consente al governo di poter andare avanti superando il voto dell’Assemblea nazionale sulla base di decreto.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Per la sinistra dei Tafazzi non c’è cura

Inutile nascondersi dietro alibi o rimpianti: il vaccino per il Covid l’hanno trovato ma per l’autolesionismo della Sinistra non c’è cura. A destra, dove Salvini e Meloni non si parlano e Forza Italia ormai ha poco da dire, come al solito si presenteranno con candidati

Continua »
TV E MEDIA