Mafia nei cantieri di Expo, Brebemi e tangenziale est di Milano. Sono 64 le interdittive antimafia in tre anni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Tante, troppe ombre sui cantieri di Expo e per l’autostrada Brescia-Bergamo-Milano. “Negli ultimi tre anni la Dia ha emesso 64 provvedimenti di interdittive antimafia nei confronti di aziende che lavoravano per la realizzazione di Expo e Brebemi”, ha detto il procuratore generale di Brescia Dell’Osso. Ma sono anche altri cantieri finiti nel mirino e lo ha spiegato il colonnello Alfonso Di Vito, responsabile della Dia Lombardia: “I cantieri della tangenziale est esterna di Milano hanno avuto un’alta concentrazione di imprese controindicate. La Teem è stata l’opera maggiormente esposta ad infiltrazioni mafiose”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA