Mai così alto il numero di pazienti dimessi e guariti, oltre 2.700 nelle ultime 24 ore. I malati di Coronavirus calano a 107mila. Ma ci sono ancora centinaia di morti ogni giorno

dalla Redazione
Cronaca

I malati di Coronavirus in Italia, secondo l’ultimo bilancio reso noto questa sera dal Dipartimento della Protezione civile, sono attualmente 107.709, con un decremento, rispetto a ieri, di 528 assistiti. Tra gli attualmente positivi, 2.471 sono degenti nelle terapie intensive, con una decrescita di 102 pazienti sempre rispetto a lunedì.

Degli oltre 107mila malati, 24.134 sono ricoverati con sintomi nei reparti ordinari, 772 in rispetto a ieri, mentre 81.104, pari al 75% del totale, si trovano in isolamento domiciliare asintomatici o con sintomi lievi. Rispetto a ieri i deceduti sono 534 in più e portano il totale a 24.648 decessi dall’inizio dell’emergenza. Il numero complessivo dei dimessi e dei guariti sale, invece, a 51.600, con un incremento, molto significati e mai così altro fino ad ora, di 2.723 persone rispetto a ieri.

Sale, invece, a 142 il totale dei medici morti a causa del Coronavirus, secondo l’ultimo aggiornamento reso noto dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei medici, che pubblica sul suo sito l’aggiornamento quotidiano con i nomi delle vittime. I contagiati, tra gli operatori sanitari, dunque medici, infermieri e altre figure, sono, invece, complessivamente 17.997.

Nel dettaglio (qui la mappa dei contagi), i casi attualmente positivi sono: 33.978 in Lombardia, 13.244 in Emilia-Romagna, 14.811 in Piemonte, 10.077 in Veneto, 6.622 in Toscana, 3.463 in Liguria, 3.218 nelle Marche, 4.402 nel Lazio, 2.946 in Campania, 1.909 nella Provincia autonoma di Trento, 2.812 in Puglia, 1.322 in Friuli Venezia Giulia, 2.259 in Sicilia, 2.067 in Abruzzo, 1.536 nella Provincia autonoma di Bolzano, 407 in Umbria, 837 in Sardegna, 819 in Calabria, 522 in Valle d’Aosta, 245 in Basilicata e 213 in Molise.