Malena si racconta a tutto tondo. “Ecco come ho conosciuto Rocco”. Ma non rinuncia al suo ruolo nel Pd e al fianco di Renzi…

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Da tempo è al centro dell’attenzione mediatica, visto il passaggio dal Pd a Rocco Siffredi. Ma Filomena Mastromarino, alias Malena, soprattutto dopo la sua partecipazione all’Isola dei Famosi, ha ora definitivamente lasciato il segno.

Sempre schietta e sincera, ma soprattutto spontanea: è questo Malena, la nuova musa hard di Rocco Siffredi, reduce dall’esperienza all’Isola Dei Famosi. Come vive in un piccolo paese della Puglia, Gioia Del Colle in questo caso, una donna che ha fatto una scelta così estrema come quella di intraprendere la carriera di pornodiva? E’ la stessa Malena a spiegarlo nel salotto di Barbara D’Urso, a Domenica Live: “Sono sempre stata una ragazza che conduce una vita normalissima e, dopo un lungo fidanzamento, ho cominciato ad esprimere liberamente una sessualità che ho sempre avuto. Ho mandato delle foto a Rocco e, dopo un pò di tempo, mi ha mandato lui una nota vocale in cui mi invitava a partecipare alla sua nuova produzione a Budapest e così è cominciato tutto. Il primo giorno è stato molto forte”.

Ciononostante, non rinuncia all’impegno con il “suo” Pd, area Renzi. Come racconta La Nazione, infatti, Malena garantisce comunque il suo impegno futuro nel partito. “Ho sostenuto Renzi – ha detto – e continuerò a farlo. Anche alle prossime primarie non farò mancare il mio appoggio. Del resto la passione politica non è venuta meno in questi mesi di impegno nel mondo dello spettacolo. All’Isola non potevo leggere i giornali, ma appena rientrata in Italia mi sono rimessa in pari. Mi piacerebbe incontrare Matteo, ma so che è molto impegnato in giro per il Paese; spero prima o poi di potergli raccontare la mia idea e la volontà di impegnarmi di più nel partito”.

In che senso? “Essere attrice hard e avere ruoli nel mondo dello spettacolo comporta notorietà. E la notorietà può essere utilizzata in modo positivo per rappresentare nella politica la necessità di affrontare con correttezza e determinazione temi come la sessualità, che spesso diventano scomodi quando entrano nel dibattito politico, oppure motivo di strumentalizzazione”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La bugia della destra e della sinistra

Piccola bussola per chi ha perso l’orientamento tra destra e sinistra, e ieri si è smarrito ancora di più vedendo Salvini difendere Renzi dalle polemiche sull’incontro carbonaro con lo 007 Mancini nella piazzola di un autogrill. A guardarli con gli occhiali del passato, destra e

Continua »
TV E MEDIA