Maltempo a Roma, ecco i disagi di sempre: metro in tilt, strade allagate, tombini saltati e treni fermi. E la Raggi finisce sotto accusa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Strade allagate, tombini saltati, metro in tilt, stazioni bloccate. Siamo alle solite: a Roma piove e la strada si blocca completamente.

Ferme le stazioni di Ottaviano, Lepanto, Repubblica, Colli Albani, Numidio Quadrato in direzione Battistini e Lucio Sestio. Lo rende noto l’Atac mentre il Campidoglio che invita i cittadini a limitare spostamenti, avendo cura di evitare le aree verdi. Sono i primi effetti del forte temporale che dalle prime ore della mattina sta colpendo la Capitale da nord al litorale. Tuoni e fulmini su Ostia e sferzate di vento nei quartieri a sud della città. Per allagamenti e disagi posticipata alle 16 la partita di Serie A Lazio-Milan.

Dalle otto i vigili del fuoco romani hanno effettuato circa 60 interventi. La polizia locale rende noto situazione critiche sono a: Piazzale Ponte Milvio, Viale delle Milizie zona Lepanto, Piazza Galeno, Piazzale delle Crociate, Viale Regina Margherita, Viale Regina Elena, Piazzale del Verano fino a Stazione Tiburtina; Area Colosseo/Circo Massimo/Porta Capena (parzialmente chiusa), Caracalla e Ple Numa Pompilio Una vera e propria voragine si è aperta in via Pane, nella zona di Boccea.

Allagamenti sono stati registrati nella zona di Roma Sud, come sulla via Trigoria che è stata chiusa intorno alle 8 e 45 all’altezza di via Terranova a causa della caduta di cavi elettrici. Difficoltà di circolazione per auto e mezzi pubblici in viale Giustiniano Imperatore. Il sottopasso di Acilia, dove passa la via del Mare che collega Ostia alla Capitale, ha fatto registrare allagamenti e conseguenti problemi alla viabilità.

Situazione simile nella zona Nord della Capitale. In zona Valle dell’Inferno, nel municipio XIV, i tombini non riescono a sopportare la quantità di pioggia caduta rigettando in strada l’acqua caduta dal cielo (vedi video in basso). Via di Valle Aurelia, in pochi minuti, si è allagata rendendo difficoltoso il passaggio delle auto.

Raggi sotto accusa – “Inaudito”, accusa il Codacons, quanto sta accadendo in queste ore a Roma, dove il temporale che si è abbattuto sulla città ha provocato allagamenti e la chiusura di alcune stazioni della metro A e B, determinando il caos. “Ancora una volta Roma si ritrova del tutto impreparata alla pioggia – afferma il presidente Carlo Rienzi – Nonostante l’esperienza del passato, le stazioni della metro continuano ad essere un colabrodo al punto da determinare la loro chiusura totale, una situazione che non he eguali nel mondo e si verifica solo nella capitale”.

“Abbiamo confermato la fase arancione fino alle 24 di oggi, nel corso della giornata vedremo l’evoluzione e valuteremo cosa fare”. Lo ha detto il direttore della Protezione civile della Regione Lazio Carmelo Tulumello ai microfoni di Tgr Lazio. ‘Arancione’, ha ricordato, “e’ il terzo livello su 4 e prevede allagamenti diffusi, smottamenti e frane. È una fase di preallerta che impone a Comuni e sindaci di adottare tutte le misure di prevenzione che abbiamo anche sollecitato, come la bonifica di caditoie, tombini e tutte le opere di regimazione idraulica”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La bugia della destra e della sinistra

Piccola bussola per chi ha perso l’orientamento tra destra e sinistra, e ieri si è smarrito ancora di più vedendo Salvini difendere Renzi dalle polemiche sull’incontro carbonaro con lo 007 Mancini nella piazzola di un autogrill. A guardarli con gli occhiali del passato, destra e

Continua »
TV E MEDIA