Pier Silvio Berlusconi scuote Renzi sulle Riforme. E chiede la riduzione della pressione fiscale a imprese e famiglie

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un anno fa Pier Silvio Berlusconi tifava per Renzi e per le riforme. Oggi invece è convinto che il governo debba «darsi una mossa» per affrontare una serie di cambiamenti, primo fra tutti «ridurre la pressione fiscale a imprese e famiglie: solo così si possono far ripartire i consumi. Poi la diminuzione degli sprechi. La riforma elettorale su cui il governo pone la fiducia forse può passare in secondo piano rispetto a questi elementi. Continuo ad apprezzare la voglia di fare del premier. Mi rendo conto che il cambiamento è difficile, ma o le riforme vanno avanti o bisogna trovare un’altra soluzione».

L’AZIENDA
Mediaset apre ad accordi commerciali con telco. Ad annunciarlo è il vicepresidente e ad Pier Silvio Berlusconi. “Sono le compagnie telefoniche che continuano a cercarci”, sottolinea, spiegando che “non si tratterà di intese basate su una banale unione di listini, quanto di offerte ad hoc per la banda larga. Di accordi con le telco non sentiamo una grandissima esigenza ‘pronti via, ‘ma le compagnie telefoniche ci continuano a cercare. Resta però un mio obiettivo personale non creare banali accordi commerciali, ma vere offerte triple o quadruple play, in grado di portare vantaggi visibili sia ai clienti sia alle aziende. Del resto, un incrocio tra media e telco è inevitabile: se saranno le telco a ‘mangiare’ i media o viceversa, dipenderà dalla forza dei singoli mercati e aziende”.