Mediaset taglia gli stipendi dei giornalisti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

La primavera tarda ad arrivare anche a Mediaset. La crisi continua a pesare sulle casse e i vertici dell’informazione e del personale hanno chiesto un sacrificio ai giornalisti: rinunciare al 10% dello stipendio, ovviamente da decurtare nella parte dedicata alle voci variabili dell’integrativo, quei premi risultato che comunque a Mediaset ancora pesano in busta paga.
La redazione per il momento si è irrigidita, i più agitati sono sembrati gli sportivi. Essendo però la questione ancora alle schermaglie procedurali non è da escludere che si possa aprire una trattativa, con magari dall’altra parte della bilancia una ridiscussione dell’organizzazione della gestione del lavoro e dei suoi carichi redazionali.

Sciopero Rai revocato
La Rsu di Roma – Area Produzione ha revocato lo sciopero riguardante il personale della direzione Produzione Tv – Cptv Roma – Area Regia indetto per la giornata di lunedì.

Il grafico agita il Tg3
Nell’assemblea del Tg3 di giovedì scorso è stato il grafico nel quale veniva riportato chi lavora e chi no nel tiggì diretto da Bianca Berlinguer, quest’ultima sempre più ai ferri corti con il sindacato dell’Usigrai, reo di aver stigmatizzato il fatto che Berlinguer fosse l’unica ad avere usufruito della deroga aziendale sul doppio incarico con otto conduzioni al mese, nonostante fosse rimasta al suo posto di direttore della testata.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA