Meloni meglio di Renzi. Gli elettori del Pd bocciano l’ex premier. Peggio di lui solo Salvini. E come premier preferiscono Draghi a Letta

Italia Viva Coraggio Renzi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Visto il sondaggio commissionato dal gruppo del Pd al Senato a YouTrend, non meraviglia quanto accaduto al Partito democratico alle elezioni 2018. Gli elettori dem apprezzano infatti più Giorgia Meloni che l’ex segretario e rottamatore Matteo Renzi, protagonista di quella stagione. Maggiormente inviso di quest’ultimo, sempre al popolo dem, è solo il leader della Lega, Matteo Salvini.

Ma non è tutto. Sempre gli elettori del Pd preferiscono infatti anche il premier Mario Draghi al loro attuale segretario Enrico Letta. Quasi scontato invece il maggior apprezzamento (86,4 per cento) per il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Grande feeling tra il popolo del Pd e la guida del partito insomma a quanto pare non c’è e manca ormai da troppo tempo.

L’attuale segretario nazionale Letta, infatti, anche se surclassato da Draghi (92 per cento di giudizi positivi), piace all’80 per cento degli elettori del Pd. Tra i due un distacco di 12 punti, superiore a quello (6,7) che separa il segretario del Pd da Giuseppe Conte, forte del 73,3 per cento.

Leggi anche: Per Renzi i 5 Stelle sono finiti, ma l’unica moribonda è Italia Viva. Dall’alto del suo 2% Matteo sparla ogni giorno del Movimento. Invidia?

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La scelta responsabile di un leader

Bisogna aver bisticciato da piccoli con la matematica e la logica politica per sostenere che Giuseppe Conte abbia rinunciato a candidarsi alla Camera a Roma (leggi l’articolo) per paura di essere battuto da Calenda e Renzi. I due, che insieme non arrivano al 4% nazionale,

Continua »
TV E MEDIA