Meno sprechi, più mobilità. In arrivo a Roma altri 97 autobus. Grazie ai soldi trovati dalla Raggi. “Un passo in avanti per il rilancio del trasporto pubblico”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La guerra allo smog e al traffico di Roma si combatte potenziando l’offerta del trasporto pubblico. Una ricetta su cui, da tempo e in controtendenza con le ultime amministrazioni, la sindaca Virginia Raggi sta investendo con decisione. Il Campidoglio ha ordinato altri 97 autobus che, a breve, circoleranno per le strade della città eterna. Si tratta di mezzi moderni e rispettosi delle norme anti inquinamento che potranno potenziare il servizio pubblico senza penalizzare l’ambiente. Un’operazione costata complessivamente 30 milioni di euro, finanziati interamente con le risorse di Roma Capitale presenti nel bilancio 2019-2021. Lo ha raccontato la sindaca Raggi secondo cui: “Con l’acquisto di queste nuove vetture la nostra città compie un ulteriore passo avanti per il rilancio del trasporto pubblico”. La nuova partita di mezzi, però, non è l’unica realizzata dalla prima cittadina grillina. Anzi si inserisce in un più ampio progetto di viabilità, legato al piano presentato ad inizio agosto, che comprende anche altri 227 autobus già ordinati nel 2018 di cui ne sono già stati consegnati 80 che, da quest’estate, sono ufficialmente entrati in servizio sulle strade della Capitale. Bus che stanno già facendo la differenza su molte linee del servizio di superficie e che, per ridurre i disagi che sono stati sistematicamente ignorati nel tempo dalle precedenti giunte, sono stati dispiegati principalmente nelle periferie.