Mercati europei, avvio positivo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Avvio positivo per i mercati europei, mentre sale l’attesa per il discorso che la neo-presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, pronuncerà davanti al Congresso. Discorso dal quale gli investitori cercheranno di evincere le future mosse dell’istituto centrale Usa. Milano sale dello 0,48%, Parigi dello 0,53% e Francoforte dello 0,75%. Bene anche Londra che mette a segno un rialzo dello 0,19%. A Piazza Affari salgono le banche con Bper (+3%) che tira la volata, sull’onda delle parole del numero uno, Luigi Odorici, che ha confermato che l’istituto non ha bisogno di procedere con alcun aumento di capitale. Secondo Il Sole 24 Ore, inoltre, la banca sarebbe interessata alla Popolare dell’Etruria e del Lazio (+3,2%). Fanno però eccezione le Banco Popolare (-0,3%) e le Mps (inv). Quest’ultime risentono di qualche realizzo dopo la buona performance della vigilia, innescata dall’ipotesi che il fondo sovrano del Qatar possa rilevare una quota del 15 -20% del capitale adesso in mano alla Fondazione. Corrono le Mediaset (+1,8%), festeggiando l’aggiudicazione in esclusiva dei diritti tv sulla Champions League per il triennio 2015-2018. Il mercato, inoltre, scommette su operazioni straordinarie sulle piattaforme delle pay-tv. Per contro vanno giu’ le Telecom (-2,7%), osservate speciali dopo il giallo sulla quota detenuta dal fondo del Massachusetts. Fuori dal paniere principale hanno ripreso a correre le Bastogi (+8%), mentre perdono oltre il 4% le Industria e Innovazione. Intanto l’euro vale 1,3674 dollari (ieri 1,3644 dollari) e 139,82 yen (139,2 yen), mentre il dollaro-yen si attesta a 102,23 (102,1). Il petrolio (wti) lima dello 0,11% a 99,95 dollari al barile.