Mercati: Milano rimbalza, bene tutta l’Europa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Buona apertura per Milano e per l’Europa. Il primo indice Ftse Mib segna una crescita dell’1,21%, mentre l’Ftse It All-Share un aumento dell’1,08%.  Anche Londra apre le contrattazioni con il segno più, segnando un progresso dello 0.78% con l’indice FTSE-100 a 6.592,45 punti. Bruxelles guadagna poco meno dell’1% in apertura (0.81%) con il Bel a 3.071 punti. A Parigi il Cac 40 sale a 4.392 punti (+1,09%), mentre Amsterdam segna un progresso dello 0.59%. La Borsa di Tokyo, nella notte, aveva chiuso in forte rialzo (+3.01%) dopo le anticipazioni del ministro delle Finanze nipponico, Taro Aso, sul futuro del mega-fondo pensioni Gpif, e dopo i dati sul Pil cinese in calo ma meno del previsto.   L’indice Nikkei è quindi cresciuto del 3,01% portandosi a 14.417,68 punti con l’economia cinese che rallenta a +7,4% nel primo trimestre, meno dell’atteso +7,3%. Il ministro Aso, in Parlamento, aveva annunciato che Gpif farà una mossa sul mercato azionario a giugno. L’istituto, che gestisce 1.260 miliardi di dollari, è il più grande fondo pensioni del mondo e intende diversificare i suoi investimenti per generare ritorni più alti per finanziare il rapido invecchiamento della popolazione nipponica.   Sui mercati asiatici listini tutti positivi: Hong Kong +0,7%, Shanghai +0,25%, Taiwan +0,1%, Seoul +0,11%, Sydney 0,59%, Mumbay +0,1% e Giacarta +0,27%.