Mes, Gualtieri: “Lo scenario è profondamente mutato rispetto a un anno fa, si ridimensionano critiche e dubbi”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Per quanto riguarda il Mes, lo scenario che si presenta oggi ai nostri occhi oggi è sicuramente profondamente mutato rispetto a quello di un anno fa, il che consente di ridimensionare critiche e dubbi che sono stati posti in passato. La crisi dovuta sanitaria al Covid si è rapidamente trasformata in crisi economica e sociale, l’Ue è stata messa a dura prova ma possiamo dire che ne sta uscendo rafforzata e con una risposta comune senza precedenti”. E’ quanto ha detto il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, in audizione presso le Commissioni Riunite Camera e Senato, in merito alla riforma del Mes.

“Il pacchetto che verrà discusso oggi all’Eurogruppo – ha aggiunto l’esponente dell’Esecutivo – riguarda tre elementi: la riforma del Mes, l’introduzione del dispositivo di sostegno al Fondo di risoluzione unico, il Common Backstop, e l’accordo sulla valutazione della riduzione rischi unione bancaria. Questa seconda parte del pacchetto rappresenta una vera novità e un valore aggiunto. Il raggiungimento dell’accordo è di importanza strategica per il rafforzamento dell’Unione bancaria, il meccanismo di supporto del fondo di risoluzione unica rappresenterebbe il secondo elemento di condivisione dei rischi”.