Milano apre da maglia nera

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

Apertura in rosso per l’Europa dei mercati azionari che sconta i deludenti indicatori sul Pil tedesco e francese. Parigi e Francoforte arretrano rispettivamente dello 0,4% e dello 0,3%, ma è Milano l’ultima della classe: il Ftse Mib cede lo 0,78%, il Ftse All Share lo 0,74%.

Giu’ Telecom Italia (-1,7%) all’indomani del summit con Vivendi per il destino degli asset brasiliani, tra gli industriali soffre Saipem (-1,3%). Contrastato il lusso: +1,4% Moncler, -1,2% Tod’s. E’ invece Buzzi Unicem, che sta incassando in questi giorni diversi giudizi positivi dai broker, a guidare il paniere delle blue chip con un rialzo dell’1,6%).

Sul mercato valutario, euro trattato a 1,3367 dollari (1,3363 ieri sera) e a 136,89 yen (136,87). Dollaro/yen a 102,48 (102,43). Barile in calo di mezzo punto percentuale: la consegna settembre del Wti e’ scambiato a 97,12 dollari.