Milano trascina a fondo le Borse europee

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

I dati dell’Istat sulla recessione affossano Piazza Affari che chiude con un calo del 2,7%, il peggiore dallo scorso 5 maggio. I dati negativi del Ftse Mib trascinano anche gli altri listini europei. Londra perde lo 0,69, Parigi lo 0,7% e Francoforte lo 0,73%. Occhi puntati ancora su Telecom Italia, dopo l’offerta di Telefonica per comprare la brasiliana Gvt, e su Fiat dopo le indagini cinesi sul comportamento di Chrysler e i timori per il recesso. Sale ancora lo spread tra Btp e Bund che si porta a 170 punti base. Le cose vanno meglio a New York mentre le Borse Europee chiudono. Il Dow Jones sale dello 0,3% come l’S&P 500, mentre il Nasdaq avanza dello 0,4%.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le nomine per tutte le stagioni

Evitando le buche più dure – vedi le parole gravissime del sottosegretario Durigon – Draghi si tiene buono il Parlamento fotocopiando senza il fuoco di sbarramento visto con Conte la stessa prudenza sulla pandemia del suo predecessore. Merito di una situazione sanitaria che migliora, ma

Continua »
TV E MEDIA