Morta la Regina Elisabetta: i messaggi di cordoglio inviati dai leader politici internazionali

Da Putin a Biden al Papa: i leader internazionali hanno inviato messaggi di cordoglio dopo aver appreso che la Regina Elisabetta fosse morta.

Morta la Regina Elisabetta: il mondo della politica internazionale ha inviato messaggi di cordoglio a Carlo III e alla famiglia reale, ricordando il lavoro impeccabile svolto dalla sovrana inglese in 70 anni di regno.

Morta la Regina Elisabetta: i messaggi di cordoglio inviati dai leader politici internazionali

Morta la Regina Elisabetta: i messaggi di cordoglio da Liz Truss al Papa

Il mondo intero sta rendendo omaggio alla Regina Elisabetta II, morta nel pomeriggio di giovedì 8 settembre dopo aver regnato per 70 anni. La prima a salutare la sovrana 96enne è stata Liz Truss, nominata nuovo primo ministro del Regno Unito martedì 6. La premier si è detta “distrutta” per la notizia e ha descritto la regina come “la roccia su cui la Gran Bretagna è costruita”, per poi elogiarne la “devozione per il suo dovere” che ha rappresentato “un esempio per tutti noi”. Truss si è poi rivolata al neo re Carlo III d’Inghilterra, esortando il popolo inglese a seguirlo con “lealtà e devozione” e chiudendo il suo discorso con l’emblematica frase: “Dio salvi il Re”.

La morte di Elisabetta II è stata accolta con immenso cordoglio dalla Santa Sede che ha inviato un telegramma in inglese direttamente a Carlo. Il Papa ha affermato di essere “addolorato” e di volersi unire “a tutti coloro che piangono la sua perdita nel pregare per il riposo eterno della defunta regina, e nel rendere omaggio alla sua vita di servizio senza riserve per il bene della nazione e del Commonwealth, al suo esempio di devozione al dovere, alla sua ferma testimonianza di fede in Gesù Cristo e alla sua ferma speranza nella sue promesse”.

Il Pontefice, poi, ha aggiunto: “Su di voi e su tutti coloro che custodiscono la memoria della sua defunta madre, invoco l’abbondanza delle benedizioni divine come pegno di conforto e forza nel Signore”.

Morta la Regina Elisabetta: i messaggi di cordoglio inviati dai leader politici internazionali

Putin

Messaggi di cordoglio sono arrivati anche da molti leader internazionali, incluso il presidente russo Vladimir Putin. Lo Zar, nonostante le tensioni e i motivi di discordia che sussistono tra la Russia e l’Occidente, si è unito al dolore per la scomparsa della sovrana più longeva del Regno Unito. “Gli eventi più importanti della storia recente del Regno Unito sono indissolubilmente legati al nome di Sua Maestà. Per molti decenni, Elisabetta II ha giustamente goduto dell’amore e del rispetto dei suoi sudditi, nonché dell’autorità sulla scena mondiale”, ha riportato l’agenzia di stampa russa Tass. Al nuovo sovrano Carlo III, invece, il leader del Cremlino ha augurato “coraggio e resilienza di fronte a questa grave e irripetibile perdita” e ha rinnovato l’invito a “trasmettere le parole di sincera simpatia e sostegno ai membri della famiglia reale e a tutto il popolo della Gran Bretagna”.

I Paesi europei

Il presidente francese Emmanuel Macron ha salutato Elisabetta II come “un’amica della Francia, una regina di cuori che ha segnato per sempre il suo Paese e il suo secolo”. E ha aggiunto postando un messaggio su Twitter: “Sua Maestà la regina Elisabetta ha incarnato la continuità e l’unità della nazione britannica per oltre 70 anni”.

In Spagna, Pedro Sanchez ha ricordato la regina come “una figura di rilevanza mondiale, testimone e autrice della storia britannica ed europea” e ha espresso le sue condoglianze alla famiglia reale.

Il presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, l’ha descritta come “una figura di eccezionale rilievo entra nella storia”, asserendo che ne ricorderà sempre “l’autorevole saggezza e l’altissimo senso di responsabilità, espresso soprattutto nella generosità di spirito con la quale la Sovrana ha consacrato la sua lunga vita al servizio dei cittadini britannici e della più ampia famiglia del Commonwealth”. In sette decenni, ha sottolineato Mattarella, “ha rappresentato per milioni di donne e uomini un esempio di dedizione, mantenendo uno sguardo sempre rivolto al futuro e alle esigenze dei tempi che ha attraversato. Il popolo italiano e i suoi rappresentanti istituzionali che hanno avuto l’onore di incontrare la Regina Elisabetta II ne hanno potuto ammirare la straordinaria levatura e l’ineguagliabile personalità. Con sentimenti di intensa partecipazione al lutto della famiglia reale e del Regno Unito, rinnovo le espressioni del profondo cordoglio dell’Italia ed esprimo fervidi voti augurali per l’inizio del regno di Vostra Maestà”.

“È stata un modello e un’ispirazione per milioni di persone, anche qui in Germania. Il suo impegno per la riconciliazione tedesco-britannica dopo gli orrori della II Guerra mondiale rimane indimenticato. Ci mancherà, non ultimo per il suo meraviglioso senso dell’umorismo”, ha detto il cancelliere tedesco Olaf Scholz.

L’Unione europea

Dall’Unione europea, è arrivato il messaggio di Ursula von der Leyen che ha definito la Regina Elisabetta II come “il capo di Stato da più tempo in carica a livello mondiale e una delle personalità più rispettate. Le mie condoglianze più sentite alla famiglia reale e al popolo britannico”.

Le parole della presidente della Commissione europea sono state seguite da quelle dell’Alto rappresentante Ue per la politica estera, Josep Borrell, che ha dichiarato: “Lo straordinario regno della regina Elisabetta II ha seguito gli eventi chiave del 20mo e 21mo secolo. L’Ue rende omaggio al suo contributo unico alla costruzione della pace e della riconciliazione. Mentre la sua perdita si farà sentire in tutto il mondo, i nostri pensieri vanno alla sua famiglia e al popolo del Regno Unito”.

Stati Uniti, Brasile e Canada

Oltreoceano, invece, la Casa Bianca ha diffuso un comunicato attraverso il quale il presidente americano Joe Biden ha affermato che “la regina Elisabetta ha definito un’era”. È stata una “donna di Stato dalla dignità e dalla costanza incomparabili. La sua eredità resterà nelle pagine della storia britannica e mondiale. Ci ha affascinato con la sua arguzia, ci ha commosso con la sua gentilezza e ha generosamente condiviso con noi la sua saggezza”, si legge nel comunicato.

In Brasile, il presidente Jair Bolsonaro ha proclamato tre giorni di lutto nazionale, come “messaggio di condoglianze”, come riferito tramite un comunicato ufficiale.

Il premier canadese Justin Trudeau, poi, ha ricordato la sovrana inglese come una “parte importante della storia del Canada”. “Guardando indietro alla sua vita e al suo regno che ha attraversato così tanti decenni, i canadesi ricorderanno e custodiranno sempre la saggezza, la compassione e il calore di Sua Maestà. I nostri pensieri sono con i membri della famiglia reale in questo momento così difficile”, ha aggiunto.

I messaggi di cordoglio per la morte della Regina Elisabetta II dall’India

Anche il premier dell’India Narendra Modi si è detto “addolorato” per la scomparsa della Regina Elisabetta, primo sovrano post-coloniale britannico, cioè il primo che non si sia fregiato del titolo di imperatore dell’India. Per Modi, la regina è stata un esempio di “leadership ispiratrice per il suo Paese e il suo popolo”, e di “dignità e rettitudine”. Il premier indiano, inoltre, ha voluto ricordare un particolare episodio legato alla monarca inglese, asserendo di aver molto apprezzato il momento in cui, durante un incontro, Elisabetta gli mostrò un fazzoletto che le era stato donato per il suo matrimonio con il principe consorte Filippo dal leader dell’indipendenza indiana, il Mahatma Gandhi.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram