Mps, la Procura di Genova chiede l’archiviazione dell’inchiesta sulla morte di David Rossi e i presunti festini a cui avrebbero partecipato alcuni magistrati senesi. Atti trasmessi al Csm

dalla Redazione
Cronaca

La Procura di Genova ha trasmesso al Csm gli atti dell’inchiesta legata alla morte di David Rossi, il capo della comunicazione di Banca Monte dei Paschi di Siena, precipitato da una finestra di Rocca Salimbeni nel 2013. I pm genovesi, in seguito a un’inchiesta de Le Iene, avevano aperto una fascicolo sui presunti festini a cui avrebbero partecipato alcuni magistrati senesi che indagavano sulla morte di Rossi. L’inchiesta genovese, in cui si ipotizzava l’abuso d’ufficio a carico di ignoti, era stata aperta dopo un’intervista, rilasciata alla Iena Antonino Monteleone, in cui l’ex sindaco di Siena, Pierluigi Piccini, aveva riferito di aver saputo di alcuni festini ai quali avrebbero partecipato importanti personaggi della magistratura e della politica e che forse l’inchiesta sulla morte del capo della comunicazione di Mps era stata insabbiata proprio per questo motivo. Dopo la trasmissione i pm senesi avevano presentato querela per diffamazione nei confronti di Piccini. Ora la Procura di Genova ha chiesto l’archiviazione ritenendo che non ci sono prove di un abuso d’ufficio.