Multe agli over 50 non vaccinati. Sono quasi 92mila solo in Lombardia. L’Agenzia delle Entrate ha iniziato a notificarle in tutta Italia

Multe over 50
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione prevede che saranno inviate fino al 12 aprile 91.943 missive contenenti le multe agli over 50 inadempienti all’obbligo vaccinale. La provincia di Milano, insieme a quella di Monza-Brianza, copre oltre un terzo del totale dei non vaccinati che saranno multati (38.099).

Multe agli over 50 non vaccinati, 10 giorni di tempo per comunicare il differimento o l’esenzione

Lo scorso 4 aprile, la stessa Agenzia delle Entrate, aveva annunciato l’invio di 13.106 missive e 12.304 martedì scorso. Le multe sono rivolte agli over 50 che non risultano vaccinati o esentati al primo febbraio 2022 (qui il focus).

Coloro che intendono comunicare l’eventuale certificazione relativa al differimento o all’esenzione dell’obbligo vaccinale, ovvero altre ragioni di assoluta e oggettiva impossibilità, possono rivolgersi, entro il termine perentorio di 10 giorni dalla ricezione della comunicazione di avvio del procedimento sanzionatorio da parte dell’Agenzia delle Entrate, alle Asst territorialmente competenti per residenza anagrafica, inviando una Pec o presentando al protocollo la necessaria documentazione.

In mancanza di un valido motivo, scatterà un “avviso di addebito, con valore di titolo esecutivo, per il pagamento, entro 60 giorni” della multa da 100 euro.

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha già inviato in tutta Italia i primi 600mila avvisi (leggi l’articolo). La stima per quante arriveranno fino al 12 aprile, ad esempio, in Toscana si ricava dal numero di over 50 non vaccinati. Secondo i dati della Regione Toscana, al 7 aprile 2022 sono 155.548.