New York, fiamme nella Trump Tower. L’incendio è partito dal tetto del grattacielo. Ma il presidente è a Washington

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Fiamme nella Trump Tower. L’incendio, nel grattacielo al centro di New York di proprietà del presidente degli Stati Uniti d’America, sarebbe partito dal tetto della costruzione. Il fumo nero, chiaramente visibile dalle immagini, ha riempito il cielo di New York.

Sui social sono state diffuse alcune immagini che ritraggono i pompieri in azione sul tetto della Trump Tower. Il presidente americano, Donald Trump, si trova già a Washington alla Casa Bianca. I feriti in condizioni più preoccupanti, al momento, sarebbero due.

Eric Trump, Il figlio del tycoon, ha parlato di piccolo cortocircuito alla base dell’incendio e ha elogiato il tempestivo intervento da parte dei vigili del fuoco.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Il suicidio del servizio pubblico

La difesa strettamente burocratica, da perfetto travet, fatta dal direttore di Rai3 Franco Di Mare in Commissione di vigilanza per scrollarsi di dosso l’accusa di censura sul concertone del Primo Maggio, spiega più di un’intera enciclopedia perché il Servizio pubblico in Italia è un fallimento

Continua »
TV E MEDIA