Non c’è più tempo per trasferire il piccolo Charlie Gard negli Stati Uniti. I genitori si sono arresi. Nessuna cura sperimentale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram