Nuovo scivolone di Salvini. Il leader della Lega ridicolizza sui social un giovane dislessico di Ferrara. Le Sardine: “E’ cyberbullismo”

dalla Redazione
Politica

Si chiama Sergio Echamanov ed è finito nel tritacarne del web dopo che Matteo Salvini ha pubblicato un video in cui lo ridicolizza. “Guardate la carica e la grinta che avevano pesciolini e sinistri poco fa a San Pietro in Casale. Se pensano di fermarci così… abbiamo già vinto!”, scrive il leader della Lega nel post che accompagna il video. Le immagini si riferiscono ad alcuni passaggi dell’intervento che Sergio, un ragazzo dislessico delle 6000 Sardine di Ferrara, ha tenuto in occasione del raduno nel cortile della biblioteca Luzzi di San Pietro in Casale. Nel comune alle porte di Bologna, dove mercoledì 15 gennaio Salvini ha fatto tappa in vista delle elezioni regionali, numerosi cittadini di San Pietro in Casale si sono ritrovati per una manifestazione pacifica “con un libro in mano per dare un messaggio di speranza”, come hanno scritto gli organizzatori nei giorni scorsi.

Il video di Salvini, che ha raggiunto per ora oltre 700 condivisioni e quasi settemila commenti, non è sfuggito a Raffaella Raimondi, assessora alla scuola di San Pietro e ora candidata alle regionali con il Pd, che così ha scritto su Facebook: “Cosa fa Matteo Salvini? Ritaglia un video ad arte per denigrare e offendere Sergio, il ragazzo di Ferrara, per darlo in pasto agli insulti della bestia. Con leggerezza compie cyberbullismo e, perché no, squadrismo moderno. Che politico è uno che offende i propri cittadini in questo modo? Possiamo permetterci di assistere a tanta violenza nel dibattito politico? Quanto a lungo? Ieri c’era Sergio, l’altro giorno era Jasmine, ma poteva e può finirci chiunque di noi dentro il tritacarne dell’odio in rete”.

“A nostro avviso con questo post compie un atto di cyberbullismo” scrivono sulla sua pagina Facebook ‘6000 sardine – Ferrara’. “Sergio – aggiungono – è un ragazzo residente nella provincia di Ferrara. E’ intervenuto al flash mob di Pietro in Casale non si lega, per le sardine. Il suo è stato un intervento coraggioso e molto emozionato. Dopo poco si è visto pubblicare il suo discorso da Matteo Salvini, tagliato quasi totalmente e con solo i momenti in cui era più incerto e gli scappava qualche esclamazione. Il video ha il chiaro intento di mettere in pubblico imbarazzo un ragazzo che non è probabilmente abituato a parlare in pubblico. Il video integrale tra l’altro ha dei momenti molto intensi e un discorso con un chiaro senso politico. L’ex ministro ha ovviamente manipolato”.