Nuvole nere per la nuova Alitalia

L’alleanza tra Alitalia ed Etihad prevede 2.200 esuberi strutturali. Lo ha ribadito l’amministratore delegato dell’Alitalia, Gabriele Del Torchio, a margine del Rapporto annuale dell’Enac. Esclude che si possa ricorrere a percorsi di cassa integrazione o contratti di solidarietà: «Naturalmente bisognerà trovare le forme di tutela sociale per persone che purtroppo devono uscire dell’azienda» ha commentato, anticipando che la compagnia aera dovrà affrontare un processo di ristrutturazione «complesso, faticoso e doloroso: non ci sono alternative, ne va della sopravvivenza di 11 mila e passa persone che resteranno».

Nuvole nere per la nuova Alitalia

Intanto per quanto riguarda il debito dell’azienda e gli accordi con Etihad si sta lavorando con le banche: «Siamo molto avanti, verrà chiesto loro un sacrificio» ha ribadito spiega l’ad di Alitalia, puntando a un via libera già venerdì prossimo in cda al progetto preliminare concordato con Etihad.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 17:11
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram