Obama cita Papa Francesco: “No all’odio verso i musulmani”. L’ultimo discorso alla nazione del presidente Usa all’insegna della fiducia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Sono tempi di straordinari cambiamenti” per Barack Obama. Il presidente degli Stati Uniti rivendica successi nell’occupazione, poi smorza i toni sul terrorismo citando anche le parole di Papa Francesco davanti al Congresso Usa nel suo ultimo discorso: “Imitare l’odio e la violenza dei tiranni e degli assassini è il modo migliore per prendere il loro posto. Così quando i politici insultano i musulmani questo non ci rende più sicuri. E’ solamente sbagliato. Ci sminuisce agli occhi del mondo e rende più difficile raggiungere i nostri obiettivi. E tradisce quello che siamo come Paese. L’Isis va combattuto ma non rappresenta una minaccia esistenziale per la nostra nazione”.

OBAMA FA DI CONTO – “Chiunque dice che l’economia americana è in declino sta vendendo un racconto fantasioso”: cosi’ Barack Obama respinge le critiche dei repubblicani, rivendicando i successi sul campo economico ottenuti dopo la grande crisi. A partire dalla creazione di 14 milioni di posti di lavoro.

APPELLI AL CONGRESSO –  Per l’ultimo anno della sua presidenza Obama auspica un dialogo che possa portare ala riforma della giustizia penale. Poi si appella per togliere l’embargo a Cuba. Smorza i toni anche sull’incidente delle ultime ore nel golfo Persico parlando di rapporti ormai amichevoli con l’Iran.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA