Olimpiadi Rio, Federica Pellegrini si gioca il tutto per tutto in finale. Ecco tutti gli appuntamenti di oggi, dal tennis alla pallanuoto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Mancano 200 metri per l’oro olimpico. Detta così, è fin troppo facile. Peccato che sulla strada della nostra Federica Pellegrini ci siano atlete come Katie Ledecky e Sara Sjostrom. Certo è che si prospetta una sfida all’ultima bracciata nella finale dei 200 stile libero, sicuramente l’appuntamento più importante della giornata di oggi, martedì 9 agosto. Occhio agli orologi: la gara è alle 22.19 ora locale, le 3.19 italiane (dunque scatterà il 10 per l’Italia). “Preferisco non dire nulla per scaramanzia. Le mie avversarie sono avanti, ma sarà una finale molto agguerrita”, ha commentato la campionessa veneta dopo la semifinale, vinta dalla svedese Sara Sjostrom.

Ma non finisce qui. Altra sfida (quasi) impossibile è quella che è chiamato a compiere Andreas Seppi, impegnato nel secondo turno del torneo di tennis contro Rafa Nadal: sulla carta le speranze per l’altoatesino sono minime, ma le condizioni dello spagnolo non sono ottimali. Sicuramente ha più possibilità di passare Fabio Fognini, che se la vedrà contro il francese Benoit Paire nel match tra i due “talenti pazzi” del ranking. Nel torneo femminile, invece, Sara Errani sfiderà la russa Daria Kasatkina per un posto nei quarti.

Spazio poi anche alla pallanuoto con il Setterosa impegnato con i padroni di casa, il Brasile.E poi ci sarà Luca Dotto in acqua nelle batterie dei 100 stile libero, Stefania Pirozzi e Alessia Polieri in quelle dei 200 farfalla. Voglia di riscatto nel beach volley sia per la coppia femminile Menegatti-Giombini, sconfitta all’esordio dalle canadesi Broder-Valjas, sia soprattutto per i campioni d’Europa maschili Nicolai-Lupo, ko clamorosamente due giorni fa contro i messicani Virgen-Ontiveros. Per la pallavolo maschile l’Italia avrà la difficile sfida contro gli Usa. E poi, ancora, ci sarà il pugilato con il debutto per il supermassimo Guido Vianello, che si confronterà con il cubano Lenier Pero. E infine occhio al judo, che ci ha regalato il primo oro con Basile: stavolta saranno impegnati Matteo Marconcini ed Edwige Gwend.