Open, tra gli indagati c’è anche Carrai. La Finanza lo ha perquisito. Era nel Cda della fondazione renziana e si occupava di finanziatori

dalla Redazione
Cronaca

Marco Carrai, membro del Cda della Fondazione Open, è stato perquisito e risulta indagato, con l’ipotesi di reato di finanziamento illecito a partiti, nell’ambito dell’inchiesta sulla stessa Fondazione renziana. Le indagini sono state avviate dalla Procura di Firenze. Gli uffici e l’abitazione di Carrai sono stati perquisiti dalla Guardia di finanza su disposizione dei pm Luca Turco e Antonino Nastasi. Carrai è indagato insieme all’avvocato Alberto Bianchi che fino al 2018 è stato presidente della Fondazione Open. Amico di Matteo Renzi, all’interno della Fondazione, l’imprenditore fiorentino si sarebbe occupato proprio dei finanziatori. “Ho fiducia che la magistratura chiarirà presto la mia posizione. So di non aver commesso reati e di aver sempre svolto i miei compiti rispettando la legge” ha commentato Carrai.