Orrore a Birmingham

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Un italiano di 21 anni, di origini aquilane, viveva a Birmingham da qualche mese per lavoro. Era stato assunto da poco con contratto a tempo indeterminato come croupier all’interno di un casinò della città. Ma martedì mattina è stato trovato senza vita nell’appartamento in cui viveva, in Daley Close, nel quartiere di Ladywood. La vittima, Francesco Leccese, è stato accoltellato. Ma non è ancora stato chiarito se l’arma del delitto sia stata trovata. La pista seguita dalla polizia inglese è quella di omicidio consumato all’interno delle mura domestiche. Gli inquirenti, infatti, come ha dichiarato il portavoce della polizia, hanno fermato il coinquilino del giovane ucciso. Si tratta di un ragazzo di origine italiana, ma la sua identità non è nota.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Ci mancava il regalo ai mafiosi

Partito come un venticello, il soffio della restaurazione sta diventando un tornado. Draghi a Palazzo Chigi ne è di per sé il sigillo di garanzia, ma siccome il suo è definito da stampa e poteri forti il “Governo dei migliori”, c’è chi ha deciso di

Continua »
TV E MEDIA