Paola Catanzaro, chi è oggi: la sua storia da mistico a showgirl

Paola Catanzaro
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Paola Catanzaro è oggi una showgirl che però sarebbe finita nei guai per aver frodato in passato tantissimi fedeli con la sua storia da mistico. La sua vicenda è finita sia nelle mani delle forze dell’ordine sia nei servizi de Le Iene.

Paola Catanzaro, chi è oggi

Paola Catanzaro oggi si presenta come una showgirl. Tuttavia si tratta della sua seconda identità e anche attività. Oggi,  avrebbe scelto il nome d’arte Sveva Cardinale per inserirsi nel mondo dello spettacolo. Il suo nome così come la sua vita è finita sotto i riflettori perché è indagata per una truffa milionaria finendo anche in televisione in un servizio del programma investigativo de Le Iene. 

Dopo aver cambiato identità, ha avuto un lungo fidanzamento di circa 20 anni con Francesco Rizzo. I due poi si sarebbero sposati con una cerimonia sfarzosa a Ravello (sulla Costiera Amalfitana) nel 2019. Il cambio di identità però non ha aiutato la showgirl ha superare i problemi che ha causato quando era un uomo e si chiamava Paolo Catanzaro.

La sua storia da mistico a showgirl

Dunque, prima di diventare Paola Catanzaro o Sveva Cardinale, era un uomo e si occupava di ben altro. Paolo Catanzaro è nato a Uggio(Brindisi) nel 1975.

Paolo Catanzaro avrebbe sempre sostenuto di aver avuto una visione della Vergine Maria mentre partecipava a una processione di Ferragosto a Brindisi, all’età di 15 anni. Da allora avrebbe riferito di apparizioni costanti e avrebbe fatto credere a tante persone in difficoltà di ricevere messaggi dalla Madonna. Inoltre, per non spegnere la sua sorprendente storia affermava di assistere, il 24 di ogni mese, ad apparizioni della Madonna. Nel corso degli anni, addirittura, si parla di aver truffato fedeli per circa 4,5 milioni di euro.

Una cifra che avrebbe poi utilizzato, nel 2004, di cambiare sesso ed identità, diventando proprio Sveva Cardinale, iniziando così a frequentare feste di lusso e indossando gioielli importanti con l’obiettivo di inserirsi nel mondo dello spettacolo. Tuttavia, la sua storia finisce per incuriosire anche le forze dell’ordine che grazie anche a delle testimonianze, iniziano ad indagare. Il caso diventa così della Guarda di Finanza con l’operazione “Reservoir dogs”, che sarebbe culminata con gli arresti domiciliari in attesa del dibattimento. Stando alla ricostruzione, come riporta la trasmissione Le Iene, dal 1992 al 2018 avrebbe raggirato tanti cittadini.

Secondo le accuse mosse a Paola Catanzaro, la transessuale avrebbe truffato persone fragili vantando false doti mistiche e utilizzando una serie di manipolazioni pseudo religiose che le avrebbero fruttato almeno 4 milioni di euro, come riporta Ansa. Nel dicembre del 2021 Paola Catanzaro è condannata a 6 anni e mezzo di reclusione per aver raggirato diverse vittime Francesco Rizzo, riporta Ansa, sarebbe finito a processo come lei.