Paola Saulino parte col “Pompa Tour”. Ha vinto il No e l’attrice sexy mantiene la promessa. Ecco le date

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Pronti, partenza, via col Pompa Tour. Sembrerà ma uno scherzo, ma non lo è. Anzi, i maschi di tutta Italia sono infervorati. Soprattutto i fan di Paola Saulino. Ha promesso sesso orale se avesse vinto il No, a chiunque avrebbe votato per ostacolare la riforma costituzionale voluta da Renzi, che poi si è dimesso.

La bella campana Paola Saulino, a differenza di Madonna negli USA, ha ribadito di voler mantenere la promessa e ha addirittura organizzato un “Pompa tour” (nomen omen…) con tanto di date nel Sud Italia. L’annuncio via twitter sta facendo impazzire i fan. Dieci tappe annunciate finora: la prima a Roma il 7 gennaio, l’ultima a Palermo il 21 gennaio. E poi Bari, Lecce, Bologna, Verona, Milano, Torino…
Pompa Tour
“Ciao ragazzi per fronteggiare le numerose richieste mi sarei organizzata in questo modo – ha spiegato sui social – Qualcuno mi chiede fino a che punto andrà avanti questa storia , io rispondo che andrà avanti. Queste sono le prime date italiane, l’idea mia è di avere un arco temporale che non andrà oltre il dicembre 2018 (in tutto dunque due anni), tenendo conto dei miei impegni e del fatto che non risiedo permanentemente in Italia. Questo è quanto, ora non posso scrivere una Bibbia ma seguitemi su Twitter e FB per chiarimenti maggiori in merito al tour” ha aggiunto.

GUARDA QUI LA FOTOGALLERY DI PAOLA SAULINO

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Bongiorno conflitti d’interesse

Fosse per certi leghisti dovrebbe dimettersi pure Papa Francesco. Quindi che c’è da meravigliarsi se ieri si sono svegliati con la pretesa di cacciare dal governo la sottosegretaria Macina, coriacea esponente dei 5 Stelle passata per le armi senza bisogno di processo per lesa maestà

Continua »
TV E MEDIA