Pd, la Schlein scende in campo: “Partecipo al congresso”

La deputata Elly Schlein ha annunciato oggi che aderirà al percorso costituente del Pd per "ricostruire credibilità e visione".

La deputata Elly Schlein, eletta con la lista Pd-Italia democratica e progressista, ha deciso di scendere in campo annunciando la sua partecipazione al congresso del Pd, primo passo verso l’elezione del nuovo segretario dem. “Rimettere in discussione tutto – ha detto l’esponente dem -, vivere questo processo e non stare a guardare da fuori. Ricostruire credibilità e visione”.

NON SONO D'ACCORDO, 40 ORGANIZZAZIONI IN PIAZZA CONTRO IL RINNOVO DEL MEMORANDUM ITALIA-LIBIA

La deputata Elly Schlein ha annunciato oggi che aderirà al percorso costituente del Pd per “ricostruire credibilità e visione”

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da elly schlein (@ellyesse)

“A me interessa aderire a questo percorso costituente”, ha detto la Schlein nel corso di una diretta Instagram, “per portare un contributo di proposte e visioni”. “Non da sola – ha aggiunto la parlamentare dem -, ma con chi, dentro e fuori dal Pd, ha condiviso queste riflessioni. Non ho mai creduto che le traiettorie individuali potessero cambiare le cose, servono processi collettivi”.

“Non è il momento di avanzare corse solitarie”

“Non è il momento di avanzare corse solitarie – ha proseguito Elly Schlein -, ma di avanzare una costruzione collettiva con chi ci sta, con chi ha una visione comune in questo processo aperto dal Pd, per una riconciliazione di quei mondi che non si sono sentite a casa e accolti. Non si può discutere di nomi se non si discute prima di tutto di giustizia sciale e climatica”.

Per l’esponente del Pd bisogna partecipare al percorso costituente del nuovo Pd “perché possa prendere ampio spazio una nuova classe dirigente. Forse è proprio questa una occasione che dobbiamo provare ad abitare”.

L’obiettivo, ha spiegato, è anche “scalzare le dinamiche di cooptazione che abbiamo visto spesso, non solo nel Pd” e quella di partecipare al percorso costituente “non è un’adesione a scatola chiusa, ma è tesa a scoprire se c’è la volontà di rimettere in discussione tutto, con coraggio e libertà”.

“L’unico modo di scoprirlo – ha aggiunto ancora Elly Schlein – è viverlo e non guardarlo da fuori. Bisogna unire unità alla coerenza di una visione del futuro chiara, queste settimane servono per costruire credibilità e visione”.

Per la deputata “è positiva l’apertura di un processo costituente del Pd. È un gesto non scontato e importante. Non serve solo una frettolosa corsa a cambiare il gruppo dirigente ma anche una riflessione aperta e profonda su chi vogliamo rappresentare su quale prospettiva di futuro vogliamo”.

Leggi anche: Dopo Zingaretti, il Pd nel Lazio prepara un’altra Caporetto. Letta cede a Calenda e candida D’Amato. Ma senza l’intesa con il M5S l’esito del voto è già segnato

Pubblicato il - Aggiornato il alle 16:11
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram