Per la Consulta dovrà essere nuovamente il gip a valutare l’immunità concessa sinora ai manager dell’ex Ilva di Taranto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dovrà essere nuovamente il gip di Taranto a valutare l’immunità concessa sinora ai manager dell’ex Ilva. La Corte Costituzionale gli ha restituito gli atti, precisando che le leggi sono cambiate e dovrà essere lo stesso giudice a riconsiderare la vicenda. La questione di costituzionalità era stata sollevata dal gip sulle due norme del 2015 che hanno consentito la prosecuzione dell’attività dello stabilimento Ilva ed esonerato da responsabilità penale i soggetti che hanno dato e danno attuazione al piano di risanamento. Disposizioni ritenute non rispettose di vari principi costituzionali, tra cui quelli relativi alla tutela della salute e dell’ambiente. Ma essendo cambiate appunto le norme si dovrà ora valutare se permangono la rilevanza delle questioni e i dubbi di legittimità costituzionale.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La scelta responsabile di un leader

Bisogna aver bisticciato da piccoli con la matematica e la logica politica per sostenere che Giuseppe Conte abbia rinunciato a candidarsi alla Camera a Roma (leggi l’articolo) per paura di essere battuto da Calenda e Renzi. I due, che insieme non arrivano al 4% nazionale,

Continua »
TV E MEDIA