Per Michelle Obama è light pure il Cenacolo. La first lady sbarca a Milano per lanciare la lotta contro l’obesità. Oggi la visita al padiglione Usa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La lotta contro l’obesità di lady Obama sbarca a Milano. “I’m excited to be in Milan”, ha esordito lady Obama al suo arrivo nel capoluogo lombardo, dicendosi emozionata di essere nella città dell’Expo per promuovere stili di vita sani contro l’obesità. Su questo, ha detto al James Beard American Restaurant “abbiamo iniziato a fare progressi in Usa da condividere anche qui”. Michelle Obama ha poi visitato il Cenacolo vinciano assieme al presidente del Consiglio Matteo Renzi e a sua moglie Agnese che hanno accolto la first lady statunitense al suo arrivo per la visita al capolavoro di Leonardo. La visita è durata circa mezz’ora. Com’è andata? “Molto bene, grazie a tutti” è l’unica cosa che Renzi ha detto lasciando il Cenacolo. Partecipanti “interessati e preparati” li ha definiti la direttrice Bandera: “Ho presentato Leonardo come conclusione del primo Rinascimento e inizio del grande Rinascimento. Michelle Obama si è mostrata molto interessata in particolare alla tecnica e al periodo di Leonardo – ha continuato -: era preparata e molto preparato era anche Renzi”.

PROSSIMA TAPPA
Oggi la first lady guiderà una delegazione presidenziale a Expo, dove visiterà il Padiglione Usa. La sua prima tappa però sarà a Palazzo Italia, insieme ad Agnese Renzi, dove incontrerà quindici studenti della International School of Milan di Baranzate. A Palazzo Italia, nella sezione chiamata Vivaio, infatti, vengono a turno presentati i progetti legati al tema dell’esposizione universale che hanno vinto un concorso del ministero dell’Istruzione.